Navigazione veloce

Cineforum: “WELCOME” (18 nov 2013)

Trama e recensione del film “Welcome”

47230 

CINEFORUM

WELCOME

“Welcome” è un film del 2009 diretto da Philippe Lioret, è vincitore di diversi premi, come il LUX assegnato dal Parlamento europeo, e ha ottenuto dieci candidature ai Premi Cesar 2010, fra cui quelle per il miglior film e il miglior regista.

TRAMA

Il film è ambientato a Calais, in Francia, e vede come protagonisti Simon Calmat (Vincent Lindon), un ex campione olimpionico di nuoto, e Bilal Kayani (Firat Ayverdi), immigrato curdo-iracheno.

 Bilal giunge a Calais dopo un viaggio attraverso l’Europa durato oltre tre mesi con lo scopo di ricongiungersi alla fidanzata Mina (Derya Ayverdi), che vive a Londra con la sua famiglia.

 Non potendosi affidare ai trafficanti di clandestini, Bilal viene aiutato da Simon ad allenarsi per attraversare la manica a nuoto. A complicare le cose interviene il rigido controllo del padre di Mina sulla famiglia: quest’ultima, infatti, viene promessa sposa a un ricco cugino, Hassam, in cambio di una promessa di lavoro.

 Ad opporsi ai protagonisti, inoltre, la polizia di frontiera intenzionata a stroncare il traffico di clandestini e a ostacolare in ogni modo le organizzazioni umanitarie di volontariato, di cui fa parte anche l’ex moglie di Simon, Marion (Audrey Dana).

 ACCOGLIENZA

 Il film è diventato molto popolare in Francia avendo avuto, nelle prime tre settimane di proiezione, 780.000 spettatori. Il dibattito sull’immigrazione clandestina s’intensificò dopo che l’allora ministro francese dell’Immigrazione Eric Besson e il regista Philippe Loiret ne discussero durante il popolare show francese “Ce soir ou jamais”. Lioret colse l’occasione per chiedere un emendamento alla legge francese con la depenalizzazione per coloro che aiutano i profughi. In una sua dichiarazione disse: “Se una cosa del genere passasse, modificando questo articolo di legge, sarà una vittoria”.

 Il membro del Parlamento francese Daniel Goldberg ha introdotto una proposta per depenalizzare il favoreggiamento dei clandestini. La proposta è stata oggetto di accesi dibattiti. L’emendamento è stato discusso, ma non è diventato legge. Goldberg ha detto che intende introdurre ulteriori misure volte a modificare la legge.

 

  • Condividi questo post su Facebook