Navigazione veloce

PROGRAMMA di SCIENZE DELLA TERRA classi IA e IE

 

 

 

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE

GIUSEPPE CASINI”

VIA FONTEVIVO, 129 – 19125 LA SPEZIA

TEL. 0187/564640 – FAX 564569 e-mail sprh010006@istruzione.it

 

 

 

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

Materia

Asse

A.S.

Classi

SCIENZE DELLA TERRA

SCIENTIFICO-TECNOLOGICO

2013-14

PRIMA

 

UDA N. 1

TITOLO: UN’ANTEPRIMA SULLE SCIENZE DELLA TERRA

PERIODO / DURATA

settembre

ESITI DI APPRENDIMENTO

 

Competenze

Abilità/Capacità

Conoscenze

  • Osservare,descrivere e analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e di

complessità

 

  • Applicare metodi d’informazione e di indagine e le procedure proprie delle diverse scienze per comprendere la realtà naturale e il rapporto tra uomo e natura

 

 

 

  • Comprendere come le componenti fondamentali del sistema possano interagire entrando in relazione l’una con l’altra

 

  • Conoscere oggetto di studio e modalità di indagine delle discipline specialistiche

 

 

  • Essere consapevoli della rigorosità del metodo d’indagine e del progresso

Scientifico

 

  • Conoscere le applicazioni della disciplina per comprendere la sua importanza per la società

 

  • Il pianeta Terra come sistema: atmosfera, litosfera, idrosfera e biosfera

 

 

  • Le discipline specialistiche che affrontano lo studio della Terra

 

  • Il metodo scientifico sperimentale

 

 

  • Le scienze della Terra e la società

 

OBIETTIVI MINIMI

 

  • Conoscere l’oggetto di studio delle principali discipline specialistiche

  • Distinguere la geosfera dallabiosfera

 

UDA N.2

TITOLO: LA TERRA NEL SISTEMA SOLARE

PERIODO / DURATA

ottobre-novembre-dicembre

ESITI DI APPRENDIMENTO

 

Competenze

Abilità/Capacità

Conoscenze

  • Osservare,descrivere e analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e di

complessità

  • Descrivere e confrontare e le caratteristiche fondamentali dei componenti del Sistema solare

  • Comunicare i risultati riguardanti le caratteristiche studiate attraverso forme di espressione orale, scritta e grafica

  • Raccogliere dati attraverso l’osservazione diretta dei fenomeni naturali con successiva organizzazione e rappresentazione

  • Utilizzare classificazioni e schemi logici per riconoscere il modello di riferimento

 

  • Il Sistema Solare

 

 

  • Le unità di misura astronomiche

 

 

 

  • Forma e dimensioni della Terra

 

 

  • Il reticolato geografico e le coordinate geografiche

 

 

  • I moti terrestri

 

 

  • La Luna

 

OBIETTIVI MINIMI

  • Saper individuare la posizione di un punto sulla superficie terrestre utilizzando le coordinate geografiche

  • Conoscere le conseguenze dei moti terrestri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UDA N. 3

TITOLO: L’IDROSFERA

PERIODO / DURATA

gennaio-febbraio-marzo

ESITI DI APPRENDIMENTO

 

 

Competenze

Abilità/Capacità

Conoscenze

  • Osservare,descrivere e analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e di

complessità

 

 

Analizzare qualitativamente e

quantitativamente

fenomeni legati alle trasformazioni di energia a partire dall’esperienza

 

  • Essere consapevoli dell’importanza dell’acqua come risorsa

 

  • Essere consapevoli del ruolo che i processi tecnologici giocano nella modifica dell’ambiente che ci circonda

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Comprendere da quali fattori dipende il ciclo idrologico

 

 

  • Correlare i principali movimenti delle acque oceaniche alle cause che li generano

 

 

  • Spiegare le caratteristiche di fiumi, laghi e ghiacciai

 

 

  • Distinguere le acque termali in base alle loro caratteristiche

 

 

 

  • Riflettere sui disastri ambientali e sulle possibili prevenzioni

 

 

  • Comprendere l’importanza dell’acqua come risorsa

 

  • Analizzare i consumi domestici dell’acqua per meglio evitare gli sprechi

 

  • Leggere tabelle ed elaborare mappe concettuali

 

 

 

 

  • La distribuzione delle acque sulla Terra

 

  • Il ciclo dell’acqua

 

 

  • Le acque marine e i loro movimenti

 

  • Le acque continentali: fiumi ,laghi e ghiacciai

 

  • Le acque termli

 

  • L’inquinamento delle acque

 

  • Il dissesto idrogeologico

 

  • L’acqua come risorsa

 

 

OBIETTIVI MINIMI

  • Descrivere il ciclo idrologico

  • Conoscere le principai caratteristiche delle acque marine, continentali e termali

  • Saper assumere comportamenti corretti riguardo all’utilizzo domestico dell’acqua

 

 

 

 

 

UDA N. 4

TITOLO: LA DINAMICA ENDOGENA

PERIODO / DURATA

aprile-maggio

ESITI DI APPRENDIMENTO

 

Competenze

Abilità/Capacità

Conoscenze

  • Osservare,descrivere e analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e di

complessità

 

  • Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle trasformzioni di energia a partire dall’esperienza

 

 

 

  • Associare la struttura di un vulcano al tipo di attività e al tipo di magma

 

 

  • Localizzare le principali fonti di acque termali e confrontarne le diverse caratterristiche

 

  • Leggere un semplice sismogramma

 

  • Confrontare i più recenti eventi sismici

 

  • Individuare i comportamenti corretti da tenere in caso di terremoto

 

  • Interpretare la carta della distribuzione dei vulcani attivi e dei terremoti sulla superficie terrestre

 

  • Leggere tabelle ed elaborare mappe concettuali

 

 

  • Vulcanismo primario

 

 

 

  • Vulcanismo secondario con particolare riferimento all’origine delle acque termali

 

 

  • I vulcani italiani

 

 

  • Il fenomeno sismico: origine, propagazione e registrazione delle onde sismiche

 

 

  • La forza di un terremoto: magnitudo e intensità

 

  • Il rischio sismico in Italia

 

  • La distribuzione dei vulcani e dei terremoti sulla superficie terrestre

OBIETTIVI MINIMI

 

  • Descrivere un vulcano e i fenomeni principali ad esso associati

  • Conoscere gli effetti di un sisma

  • Saper assumere comportamenti corretti nel caso di rischio sismico

 

 

 

 

 

  1. METODOLOGIE

X

Lezione frontale

(presentazione di contenuti e dimostrazioni logiche)

X

Cooperative learning

(lavoro collettivo guidato o autonomo)

X

Lezione interattiva

(discussioni sui libri o a tema, interrogazioni collettive)

X

Problemsolving

(definizione collettiva)

X

Lezione multimediale

(utilizzo della LIM, di PPT, di audio video)

 

Attività di laboratorio

(esperienza individuale o di gruppo)

 

Lezione / applicazione

 

Esercitazioni pratiche

X

Lettura e analisi diretta dei testi

 

Altro ____________________________

 

 

 

  1. MEZZI, STRUMENTI, SPAZI

X

Libro di testo “Progetto Genesis. Scienze integrate Biologia”

De Agostini

 

Registratore

 

Mostre

 

 

X

Lettore DVD

 

Visite guidate

 

Dispense

X

Computer

 

 

X

Videoproiettore/LIM

 

Laboratorio di_______________

 

Altro ___________________

 

 

 

 

 

 

 

  1. TIPOLOGIA DI VERIFICHE

 

TIPOLOGIA

1°Quad

2°Quad

NUMERO

 

Analisi del testo

 

Test strutturato

2

2

Interrogazioni

 

Saggio breve

 

Risoluzione di problemi

2

2

Prove scritte

 

Articolo di giornale

 

Prova pratica

 

 

Test (di varia tipologia)

 

 

Tema – relazione

x

Interrogazione

 

 

Prove di laboratorio

 

x

Test a riposta aperta

 

Simulazione colloquio

 

 

Prova esperta (per le classi del percorso IeFP) _______________

 

x

Test semistrutturato

 

Altro________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il docente della Materia

Cognome e nome

Firma

BROGI MARIA GIULIA

 

 

 

  • Condividi questo post su Facebook